Cerca
  • Pietra d'Angolo

La preparazione immediata.



Le due settimane precedenti la festa sono state caratterizzate dalla presenza dei 21 seminaristi della diocesi di Ihosy studenti nel seminario maggiore (dal primo anno “di filosofia” al terzo anno “di teologia”). Sempre nel contesto della preparazione e animazione di ogni singolo cristiano a celebrare nel modo migliore la festa delle vocazioni, il rettore del Seminario diocesano ha programmato che i seminaristi del seminario maggiore della nostra diocesi facessero un’esperienza di apostolato nel distretto missionario di Analavoka che avrebbe accolto l’evento diocesano. E fu così che nella mattinata di venerdì 23 luglio approdarono nel centro del distretto missionario i 21 seminaristi che dal giorno seguente per 8 giorni sarebbero stati suddivisi e inviati nelle singole comunità cristiane sparse per il distretto missionario. Nell’arco di questa prima settimana il loro compito è stato quello di visitare ogni singola famiglia, animare i giovani e bambini preparandoli a vivere al meglio la celebrazione del sacramento del matrimonio e del sacramento dell’ordine nel grado del diaconato. Naturalmente la presenza di un giovane seminarista è stata una vera e propria carezza dello Spirito per la piccola comunità cristiana che a mala pena ogni tre mesi circa può celebrare l’Eucaristia, ma che ogni settimana con il catechista si riunisce per la Liturgia della Parola domenicale e per il cammino catechistico. Bella è stata anche l’esperienza che i giovani seminaristi hanno vissuto, assaporando un senso genuino di accoglienza da parte dei singoli villaggi, e mettendosi alla prova personalmente in quello che un domani, a Dio piacendo, sarà il loro stile di pastorale in questa diocesi.

La seconda settimana, iniziata il lunedì 2 agosto, cioè il lunedì precedente la festa, i seminaristi rientrati sicuramente arricchiti dall’esperienza nei vari villaggi del distretto si sono impegnati insieme ai laici responsabili nella preparazione immediata alla festa, in modo particolare negli ambiti della liturgia e dell’accoglienza degli ospiti.

25 visualizzazioni0 commenti